La città che si racconta

      Commenti disabilitati su La città che si racconta

La Capitale del nostro paese è conosciuta nel mondo per la storia che la caratterizza, la stessa storia che può essere facilmente conosciuta attraverso i suoi monumenti, le sue strade, i suoi vicoli, i suoi negozi di artigianato e i piccoli e grandi ristoranti.
Roma, insomma, è oggi uno degli esempi che riescono a far convivere passato e presente, un connubio che riesce a renderla vincente, unica ed amata da chiunque ne venga a contatto.
Come tutte le grandi città, soprattutto quelle che hanno delle storie da narrare, visitarla tutta è pressoché impossibile, ma val la pena provare!
I palazzi nobiliari
Tra le altre cose, Roma, possiede numerosi palazzi nobiliari, più o meno conosciuti e attualmente sedi di ambasciate come Palazzo Farnese o musei come Galleria Borghese.
Il primo passo per conoscere la città, però, è quello di scegliere un buon luogo in cui alloggiare, magari immerso in pieno centro in maniera tale da rendere questo più accessibile permettendovi di ritagliarvi del tempo per altre piccole “perle”.
Un Hotel 3 stelle a Roma come l’Hotel Floris può sicuramente fare al caso di molti, tanto per i servizi che offre quanto per la posizione strategica, in più esso è situato all’interno di un palazzo del tardo Ottocento.
Scegliere un hotel situato in Via Nazionale e quindi a pochi passi dai monumenti più importanti significa anche vivere i luoghi, sentirne gli odori e i sapori, riconoscerne i colori e creare ricordi duraturi nel tempo e per questo indimenticabili.
Alcuni di questi
Tra questi vale sicuramente la pena conoscere “Palazzo Sacchetti”, un imponente palazzo del cinquecento che si trova in Via Giulia e che fu progettato e realizzato da Antonio da Sangallo il Giovane.
Magari non lo sapete ma Sorrentino, non a caso, ha scelto questo luogo per girarvi alcune scene de “La Grande Bellezza”, probabilmente per via della magnificenza degli appartamenti tipicamente nobiliari e per i suoi due grandi saloni con le pareti affrescate che narrano storie.
Un altro che vale sicuramente la pena visitare è “Casino del bel respiro”, un nome curioso per un piccolo gioiello architettonico attualmente sede di rappresentanza della Presidenza del Consiglio, l’elemento forse più particolare è il suo giardino segreto decorato da siepi  sempreverdi.
Ma anche “Palazzo Matteri di Giove” non è da meno, con i suoi cortili e un lungo scalone, ma anche le sculture, i rilievi, i vasi antichi.
L’edificio è noto, inoltre, per aver ospitato Giacomo Leopardi durante il suo soggiorno, poiché nipote della principessa Antici Mattei!