Come verificare se il tuo dominio o indirizzo IP è stato inserito nella lista nera

Sai che potresti essere inserito, con il tuo IP, nella lista nera di Google? In questo post, ti spiegheremo cosa significa essere nella lista nera, come verificare se il tuo dominio vi è stato inserito dentro e cosa devi fare per uscirne.

Che cos'è una lista nera

Ogni giorno vengono inviate miliardi di e-mail di spam, inviate e non consegnate. Per proteggerci dall'effettiva ricezione di queste e-mail, esistono elenchi con domini e indirizzi IP che sono stati contrassegnati come fonti di contenuti dannosi. Si chiamano Blacklist.

Se il tuo dominio o un indirizzo IP si trova in uno di questi elenchi, i provider di posta elettronica impediranno ai tuoi destinatari di ricevere la tua email. Oltre alle e-mail, i browser possono anche impedire alle persone di accedere al tuo sito web.

Come verificare se il tuo dominio o indirizzo IP è stato inserito nella Blacklist

Se c'è qualcosa di peggio dell'essere nella Blacklist, non è certo quello di venirne a conoscenza. Potresti spendere il tuo budget di marketing senza sapere che le tue e-mail non vengono consegnate o che i tuoi clienti non possono visitare il tuo sito web. Se hai acquistato una lista di e-mail e ne hai inviate molte indesiderate, puoi essere sicuro che se il tuo dominio non è già nella lista nera, prima o poi lo sarà. Tuttavia, non è sempre così semplice e, ad essere onesti, a volte non è nemmeno colpa tua.

Per verificare se sei nella lista nera o meno, puoi semplicemente copiare il tuo indirizzo IP o il tuo dominio andando su questo sito web: https://whatismyipaddress.com/blacklist-check

Puoi anche farlo attraverso Google da qui: https://transparencyreport.google.com/safe-browsing/search

Come puoi rimuovere il tuo dominio o indirizzo IP da una lista nera

Se ti sei trovato elencato in alcune di queste blacklist, niente panico. Sappiamo che potrebbe sembrare terrificante sapere che il tuo sito è stato contrassegnato come dannoso o non sicuro, ma c'è un modo per toglierti dalla Blacklist. Se il tuo indirizzo IP è stato inserito nella lista nera, puoi contattare il tuo provider di hosting WordPress professionale per farti aiutare a ottenere un nuovo indirizzo IP. Inoltre, anche il tuo provider di hosting può aiutarti a uscire dalla lista nera.

Quali sono le cause di inserimento nelle Blacklist

Come accennato in precedenza, ogni giorno vengono inviate miliardi di e-mail di spam. La maggior parte dei domini inseriti nelle Blacklist ricevono molti reclami per spam.

La normale percentuale di reclami per spam è di circa lo 0,1%. Tutto ciò che è superiore a questo dato è considerato un tasso elevato. Ciò significa che se ricevi 2 reclami di spam su 1000 e-mail inviate, potresti finire nella lista nera. Naturalmente, ci sono diversi motivi per cui le persone contrassegnerebbero la tua email come spam, ma nella maggior parte dei casi la possibilità di annullamento dell'iscrizione non è sufficientemente visibile in una e-mail. 

Alla gente piace avere un'opzione di scelta e se coloro che hanno deciso di annullare l'iscrizione alla tua mailing list non trovano il pulsante, ti segnaleranno come spam.

Cosa sono le trappole spam

I provider di posta in arrivo utilizzano un modo molto intelligente per rilevare coloro che acquistano indirizzi e-mail o li rubano da Internet. Creano indirizzi e-mail specifici, somiglianti a indirizzi reali, e li pubblicano online in luoghi dove solo le app di scraping e-mail possono trovarli.

Come impedire che il tuo dominio o indirizzo IP venga inserito nella lista nera

Per tenere il tuo dominio e sito web lontano dalla Blacklist ed evitare di essere contrassegnato come spam, ci sono più cose da non fare che devi sapere. Ecco le più importanti:

  • Non fare attività di link building con siti poco affidabili. I link sono probabilmente la parte più cruciale delle tue attività di marketing sul web. Come suggerisce il nome, quando colleghi i tuoi contenuti a siti web con una scarsa reputazione, colleghi il tuo brand alla loro reputazione. Se non sei sicuro che un sito web pubblichi contenuti sicuri o meno, assicurati di controllarne l'URL per verificare se sono nella Blacklist.
  • Non acquistare mai una mailing list – proprio come abbiamo detto prima, oltre ad avere il rischio che i destinatari ti contrassegnino come spam, potresti facilmente cadere in una trappola dello spam.
  • Non utilizzare link brevi nelle tue e-mail: questa tecnica è stata utilizzata dagli spammer per mascherare gli URL sospetti. Di conseguenza, anche se si accorcia il collegamento più affidabile (come Wikipedia), verrà considerato spam.
  • Rimuovi gli iscritti inattivi: la pulizia della tua mailing list una o due volte l'anno migliorerà la tua deliverability e i tassi di apertura, assicurando che il tuo marchio sia considerato affidabile.
  • Sii consapevole dei contenuti che invii. Potresti voler dare un'occhiata ai tuoi contenuti e assicurarti di seguire le migliori pratiche per evitare lo spam.

Ecco cosa non devi fare:

  • Evita di inserire troppe immagini nella e-mail.
  • Non scrivere tutto in maiuscolo.
  • Evita di menzionare troppe volte denaro, valute o simboli di valuta (€)
  • Non usare parole spam (principalmente relative a salute, prodotti farmaceutici, ecc.).
  • Lascia sempre la possibilità di scegliere all’utente di annullare l'iscrizione alla tua mailing list.

Le e-mail possono essere un'ancora di salvezza per la tua attività, quindi di certo non vuoi che la tua ancora di salvezza venga improvvisamente interrotta. Speriamo che questo articolo ti abbia aiutato a conoscere le migliori pratiche e come evitare la lista nera delle email.