Rifiuti elettronici: il corretto smaltimento

      Commenti disabilitati su Rifiuti elettronici: il corretto smaltimento
gestione-rifiuti

gestione-rifiuti

Negli ultimi anni si è denotato un aumento sostanziale di rifiuti elettronici e apparecchi elettrici. Gli sprechi ormai stanno arrivando ai livelli del cibo e la situazione è alquanto allarmante. I rifiuti elettronici non solo sono ingombranti, ma sono anche molto inquinanti. Tra le apparecchiature più inquinanti ci sono Smartphone, Tv, Computer, Lavatrici, Lavastoviglie, Frigoriferi e tanti altri. Non si pensa al pericolo che si va incontro, non si pensa che bisogna salvaguardare il pianeta, che non si possono accumulare rifiuti su rifiuti, senza non subirne le conseguenze.

Con troppa indifferenza si gettano in un secchio dell’immondizia qualsiasi vecchio cellulare o vecchio phon, contribuendo così ad inquinare e sprecando una serie di materiali molto preziosi, che potrebbero benissimo essere riciclati.

Il problema è che c’è molta ignoranza sulle corrette modalità di smaltimento di questi apparecchi e sulla enormità di preziosi materiali che contengono.

RAEE: che cos’è e che funzioni ha

Gli elettrodomestici e gli apparecchi elettronici non sono spazzatura qualsiasi, ma sono RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche), cioè rifiuti.

Nel nostro Paese si parla di oltre 1 milione di tonnellate di RAEE prodotte all’anno, che è una quantità veramente elevata.

I rifiuti elettronici vanno portati in una delle tantissime isole ecologiche comunali presenti in tutto il Paese, attrezzate per lo smaltimento dei RAEE. Da questi centri di raccolta i rifiuti vengono poi inviati a impianti di trattamento che si occupano del riciclo delle materie prime.

A seconda del preciso regolamento dell’isola ecologica ci sono differenti RAEE, perché non sono tutti gli stessi, infatti ad ogni tipologia corrisponde il cassonetto giusto. Bisogna prestare attenzione che sull’elettrodomestico sia presente il simbolo del bidoncino barrato, che indica la possibilità di riciclo.

Per i RAEE ingombranti si può richiedere il ritiro a domicilio, servizio presente in molti Comuni.

Per procedere a un corretto smaltimento e non commettere errori comuni, non bisogna:

• Buttarli nel sacco nero della raccolta indifferenziata

• Ammassare i rifiuti tecnologici in cantina o dimenticarli nei cassetti

• Mischiarli con gli altri rifiuti

Gestione rifiuti e Corsi

La gestione dei rifiuti negli ultimi anni è un argomento sempre più trattato ed esaminato, perché sta diventando sempre più un grande problema disagio per il nostro pianeta. Le cose sono cambiate anche per quanto riguarda lavorare nelle varie isole ecologiche. Infatti, per entrare a lavorare nelle isole ecologiche, oggigiorno, va fatto un corso sulla gestione dei rifiuti.

Lo scopo del corso sula gestione dei rifiuti è quello di fornire gli idonei strumenti tecnici e legislativi per poter gestire correttamente il ciclo dei rifiuti.