Mutuo giovani 2022: requisiti e richiesta

Ci sono delle agevolazioni per i mutui rivolti ai giovani, questi mutui si rivolgono soltanto alle persone che hanno fino a 36 anni di età. Il mutuo giovani fa parte del Decreto Sostegni del Governo Draghi pubblicato il 25 maggio 2021. In questo decreto viene infatti sottolineato come sia fondamentale che le banche finanzino più dell’80% che solitamente viene erogato.

Chi può accedere al mutuo giovani e che caratteristiche bisogna avere

Bisogna avere massimo 36 anni per poter usufruire di questo mutuo, Intesa San Paolo garantisce la copertura del mutuo del 100%. Se si tratta di una coppia uno dei due deve avere meno di 35 anni. Non è necessario avere un contratto a tempo indeterminato ma è sufficiente un contratto di lavoro anche atipico. Poter accedere a questo mutuo è di grande aiuto in quanto non tutti hanno a disposizione del denaro da fornire alla banca per coprire la percentuale richiesta che di solito si attesta al 20%. Può infatti essere una cifra notevole da anticipare per dei giovani che hanno da poco iniziato a lavorare.

Chi fa la richiesta non deve avere un ISEE superiore a 40.000 euro, il termine per presentare la richiesta è il 31 dicembre 2022.

famiglia giovani

Il mutuo Consap

Nel caso non si abbia denaro per coprire la percentuale richiesta dalla banca, una soluzione può essere appunto quello di richiedere il mutuo del 100%, come spiegato su il mutuo100percento.com se non si ha la liquidità necessaria per acquistare l’immobile. Attraverso Consap è possibile accedere al fondo di garanzia che funge da garante verso la banca andando ad occuparsi di saldare il debito qualora la persona che accende il mutuo non sia in grado di farlo. Consap è la concessionaria dei servizi assicurativi pubblici, dei fondi di garanzia di prima casa.

Limiti presenti per quanto riguarda il mutuo giovani

Ci sono dei vincoli per quanto riguarda il mutuo giovani, non basta infatti rientrare nell’età richiesta ma è anche necessario che l’immobile sia la prima casa e che il valore immobiliare non superi i 250.000 euro, il mutuo giovani non è infatti attuabile per quelli che sono considerati immobili di lusso. Non si può chiedere sugli immobili accatastati con A1 (immobili signorili), A8 (immobili di lusso) non può essere chiesto sugli immobili accatastati con dicitura A9 (castelli, dimore di interesse artistico) e abitazioni con caratteristiche indicate dal 2 agosto 1968

Bisogna compilare il modulo apposito e presentarlo presso la banca che accetta tale agevolazione, quasi tutte le banche lo accettano ma è bene informarsi prima di mandare la richiesta per evitare di perdere tempo inutilmente.

A cosa fare attenzione quando si richiede un mutuo del 100% alla banca

Bisogna fare attenzione a non pagare troppo l’immobile, l’immobile verrà periziato dalla banca e se la perizia lo valutasse minore del tuo il 100% erogato dalla banca corrisponderà infatti a quanto valutato dalla perizia. Fai quindi sempre una valutazione molto attenta prima di fare una proposta in denaro per l’acquisto dell’immobile. Nel caso in cui tu pagassi 80.000 euro un immobile e la perizia la valutasse da 70.000 il 100% della banca verrebbe erogato appunto su questa cifra, non su quella da te pagata, in questo modo ti troverai ad avere 10.000 euro da dover mettere da parte tua. Il consiglio è quello di far valutare l’immobile prima di acquistarlo da un perito competente e che non sia quello consigliato dal venditore, per evitare di incorrere in questa problematica. Dopo aver fatto le tue valutazioni accurate potrai fare richiesta alla banca con la speranza di poter ottenere il tuo primo immobile di proprietà.

mutuo casa giovani